Pageflex Persona [document: PRS0000040_00050]

Aspettando Rapso 13

Cos’è Rapso 13

Rapso 13 è il primo esperimento “a tema” del progetto editoriale Rapsodia. Il tema scelto, l’Estetica delle Ripetizioni (clicca qui per leggere il testo della call for artists in italiano), ha attirato l’attenzione di diversi artisti in tutto il mondo. Circa un centinaio di artisti e scrittori partecipanti alla “chiamata alle arti” di Rapsodia per questa edizione speciale. Un successo inaspettato che ha esaltato lo staff di redazione, a dire il vero inizialmente un po’ scettico sulla piena riuscita dell’operazione.

La selezione

Altra importante novità: Rapso 13 è il primo numero di Rapsodia che vede i propri contenuti selezionati attraverso il metodo della “revisione tra pari”, la cosiddetta peer review. I componenti due redazioni (nazionale ed esteri) hanno ricevuto il materiale in forma strettamente anonima, in modo tale da concentrarsi sui testi piuttosto che sulla persona dell’autore (amici, vecchie conoscenze e così via…). Un esperimento molto divertente che ha innalzato di molto la qualità dei testi presenti in questa tredicesima edizione (la quinta esperienza in cartaceo). La decisione è stata presa per favorire la scientificità e la professionalità delle decisioni, sempre più difficili da prendere. Poco più di 1/3 del materiale ricevuto dalla call è stato selezionato per la pubblicazione (anche il materiale interno alla redazione è passato per la ghigliottina). La media complessiva dei voti, che ciascuno dei componenti delle redazioni ha espresso in una scala da 0 a 10 è di 5,50 per la redazione nazionale e di 6,8 per la redazione esteri.

La copertina

Nella grande quantità di immagini ricevute in questa call for artists la scelta dell’immagine di copertina è stata alquanto ardua. Dopo una fase di pre-selezione affidata ad artisti del settore, la redazione ha indicato le preferenze (Secondo il “Metodo di Borda” in veste semplificata) per 7 immagini (di oltre 50 ricevute). In questo gruppo di immagini, quindi, si è scelta la copertina, la quarta di copertina e l’immagine in prima pagina.

L’immagine di copertina è il bellissimo collage dell’artista statunitense Jeanne Teolis (vedi immagine) che ha convinto la stragrande maggioranza dei redattori come “copertina ideale” di questa edizione speciale a tema.

rapso_13
Copertina di Rapsodia n°13 ©Jeanne Teolis

Contenuti speciali

Rapso 13 vede al suo interno la presenza di alcuni contributi speciali molto interessanti, al di là della letteratura. Si tratta due interviste esclusive: una al sassofonista torinese Gianni Denitto, che abbiamo incontrato a Dakar (Sénégal) durante una delle sue “residenze artistiche”, sul suo spettacolo musicale che ha molto a che vedere col sentimento che anima la nostra call for artists e che inaugura in cartaceo la nostra rubrica musicale Teen Town; l’altra all’attore/regista teatrale Luigi Morra riguardo il suo spettacolo TVATT e l’uso della loop station e delle “ripetizioni” in esso e nei suoi altri spettacoli.

E poi?

Tanti collage, fotografie e illustrazioni in perfetto stile rapsodico; poesie sperimentali in italiano e in lingua (testo tradotto a fronte dall’inglese, francese e, altra novità, spagnolo); due interessanti saggi; un bellissimo racconto (uno dei contributi con la media dei voti più alta in questa selezione) e la recensione dell’album “Il nome dell’album è i misteri del sonno” de “I Misteri del Sonno”, in collaborazione con Promorama.

La storia continua?

Dopo l’iniziale pianificazione di altri due numeri per il 2016 la redazione ha unanimamente deciso di mettere in pausa i lavori progettuali almeno per l’estate in corso. Non si tratta di una scelta che privilegia una comoda distensione sotto l’ombrellone tra un Mojito e la lettura di Rapso 13: la volontà è quella di premiare la riflessione e la pazienza per offrire un prodotto sempre migliore ai nostri lettori. I redattori di Rapsodia si incontreranno a settembre per discutere del progetto tra passato, presente e futuro. Se la storia dovesse avere un seguito…dipenderà esclusivamente dal coinvolgimento e dal sostegno del nostro pubblico, senza il quale, Rapsodia non avrebbe alcun senso.

 

Latest from Arte

RAPSOBDAY

Rapso Birthday!

In occasione del terzo compleanno di Rapsodia stiamo raccogliendo versi e immagini
Vai sopra