dariacassini

Strange is better: Daria Passini e l’amore per i Collage

Essendo un collage artista da ormai 5 anni e utilizzando molto i social per poter arrivare, con le mie creazioni, a più persone possibili, nel mio peregrinare, mi sono imbattuto in una persona assai simile a me nella pratica della condivisione dell’arte che più amo, il collage appunto. Quindi ho contattato la persona in questione, proponendoli di finire qui fra le righe della mia rubrica e di Rapsodia e ora appunto scrivo per spiegare e illustrarvi brevemente un po’ una parte del suo mondo e del piacere e interesse che condividiamo. Lei si chiama Daria Passini ha ventisei anni ed è originaria della provincia di Brescia. Ha frequentato la facoltà di Medicina e Chirurgia a Milano, quindi senza una formazione artistica propriamente detta. Si è avvicinata al mondo del collage nel 2014 in modo assolutamente amatoriale perché da tempo seguiva pagine Facebook di blog di arte molto conosciuti come “The Jealous Curator” e “Artistic Moods”, ed è proprio tramite queste pagine che ha notato i suoi primi collage.

“Ciò che mi ha più colpito del collage in quanto tecnica artistica è la sua semplicità, prettamente formale: accostare pezzi, particolari, semplici e distinti, per formare un insieme unitario. Contrapposta, però, a questa semplicità solo apparente troviamo una complessità più profonda: da parti e componenti singole di altre immagini l’artista riesce ad ottenere un qualcosa di completamente nuovo. Credo che quello che mi ha più affascinata fin dall’inizio sia proprio questo: prendere ‘qualcosa’ che già c’era e riformularlo in un’opera di completamente inedita. Il collage è una tecnica insita in noi fin da piccoli, chi da bambino non ha provato a ritagliare figure da giornali e riviste per comporre qualcosa di nuovo e speciale? Ed è proprio questo uno degli aspetti più poetici del collage: la capacità dell’artista di esprimersi con una freschezza che in parte conosciamo e contemporaneamente con una lungimiranza che ci impressiona. La mia curiosità verso un mondo e una comunità di artisti che assolutamente non conoscevo è quindi cresciuta sempre di più, ho iniziato a seguire le pagine Facebook e Instagram dei collagisti che più mi piacevano e a farmi un’idea più precisa di questa tecnica artistica”. racconta Daria.

16296041_1028607197243378_1788698867_n

Da questo suo interesse quasi un anno fa è nato “Strange is Better”, il suo blog di collage che raccoglie opere di artisti di tutto il mondo. Pubblica così ogni giorno l’opera di un collagista che ha prima contattato personalmente, accostando così alla foto di un collage selezionato i versi della canzone che quell’opera la ispira. Riuscendo in questo modo ad unire le due forme d’arte che sono a lei più care: il collage e la musica.

“Per quale motivo ho aperto questo blog? Solamente per poter condividere qualcosa di genuinamente bello, un’immagine che facesse fermare, anche solo per un secondo, gli occhi dell’osservatore e li facesse stupire. Tramite Strange is Better ho avuto tra l’altro modo di conoscere moltissimi artisti nazionali ed internazionali che hanno sostenuto e promosso il mio progetto, il blog ha avuto infatti un ottimo successo e festeggerà festeggerà presto i suoi 365 post! Per quanto riguarda i progetti futuri, non nascondo che mi piacerebbe se Strange is Better diventasse un riferimento per la condivisione di collage e quindi un punto d’incontro e dialogo tra collagisti e appassionati d’arte. Il mio sogno nel cassetto sarebbe poi trasformarlo in un luogo fisico, una galleria d’arte dedicata al collage magari, chissà cosa riserva il futuro!”.

Ecco, brevemente questa è Daria e questi sono i suoi pensieri e il suo splendido, vivo e sincero amore verso l’arte del collage. Queste persone e soggetti da sempre mi affascinano perché riproducono ciò che sono i miei metodi e modalità di vissuto. Daria è una persona che non ho ancora avuto il piacere di conoscere di persona ma che spero farò molto presto al di fuori di questo mezzo sempre utile ma molto limitante che è la rete.

Se volete seguirla e ve lo consiglio vivamente come collagista e amico, potete trovare il suo blog “Strange is better” qui :

FACEBOOK

INSTAGRAM

Grazie Daria.

Walter Paganuzzi

Latest from Arte

RAPSOBDAY

Rapso Birthday!

In occasione del terzo compleanno di Rapsodia stiamo raccogliendo versi e immagini
Vai sopra