cerchi rapso

<<Una raffigurazione che è stata messa spesso in campo soprattutto per le avanguardie storiche, futurismo, surrealismo, espressionismo etc., che sono state concepite in questo modo: il cerchio piccolo fuori e un cerchio più grande. Questo è un modello direzionale, che rappresenta la direzione della storia dal cerchio grande a quello piccolo, nel nostro caso da destra verso sinistra. Le avanguardie sono più avanti. Un po’ a modo del ciclista in fuga, il ciclista è fuggito e il grosso lo insegue. Prima o poi, probabilmente, il grosso lo riprende. E così è stata intesa la dialettica storica delle avanguardie: ci sono le innovazioni, poi tutti arrivano dove sono arrivati gli innovatori e c’è qualche innovatore che, di nuovo, riparte.>>


English:

<<An image that has often been used, especially in terms of historical avant-garde, futurism, surrealism, expressionism etc., and which has been conceived as: a small circle on the outside and a bigger circle. This is a directional model, which represents the journey of the story from the big circle to the smaller one, in this case from the right to the left. Avant-garde means being ahead. Somehow, the way an escaping cyclist would be. The cyclist has escaped and the ‘Big’ is following him. Sooner or later the ‘Big’ will, probably, take him back. This is the way the avant-garde’s historical dialect has been intended: there are innovations, then everybody gets where the innovators had first arrived, and there are innovators who, again, set off.>>