book_money

Quanto guadagna Rapsodia?

In questo articolo intendiamo chiarire ai nostri lettori la “politica commerciale” della nostra piccola realtà editoriale indipendente.

Dopo la prima esperienza in digitale, la redazione è stata concorde nel passare al formato “cartaceo”. Come fare? Non avendo a disposizione le risorse necessarie per rivolgersi a una tipografia, questo obiettivo sembrava sempre più simile a un miraggio. La soluzione (momentanea) del print on demand è stata adottata in quanto unica via praticabile. Costi prossimi allo zero, guadagni altrettanto prossimi allo zero.

La piattaforma scelta (Amazon CreateSpace) è una piattaforma di self publishing molto intuitiva, semplice e affidabile. La stessa ci permette di ottenere un codice ISBN gratuito ed essere distribuiti, sempre “gratuitamente” attraverso i canali amazon. “Gratuitamente” nel senso che non siamo tenuti a pagare i servizi. In realtà la gratuità del servizio si fa pagare alla voce royalties (guadagni). Una volta caricato il pdf accuratamente impaginato su Adobe InDesign (dopo una estenuante lotta a suon di “margini di stampa” coi severissimi controlli di qualità Amazon), Amazon stesso ti indica il prezzo di copertina da cui partire per stabilire il tuo prezzo. In generale questo deriva dal numero di pagine, dimensione, colori o b/n, margini o “a tutta pagina”.

Per farvi un esempio pratico, per Rapso 13 (50 pagine a colori 6×9 inches a tutta pagina):

  • il costo indicato da Amazon da cui partire per stabilire il prezzo è di: 10,88 $ statunitensi. Noi abbiamo inserito il prezzo di 12$ per la pubblicazione in questione. Il guadagno (?) per ogni copia venduta nel canale americano è di $2.85 (non è la sottrazione esatta in quanto per il canale americano Amazon risparmia in costi di spedizione e pressione fiscale). Dopo questa operazione si può decidere se fissare o meno il prezzo in base a quello del mercato americano. In ogni caso, non può esserci una differenza di prezzo troppo accentuata tra il canale principale e gli altri due (britannico in sterline e europeo in euro).
  • Per quello britannico, il prezzo minimo “suggerito” da Amazon è di £4.92, impostandolo a £7 abbiamo un guadagno di £1,25 per ciascuna copia venduta nei canali britannici.
  • Per il canale europeo, in cui rientra Amazon.it, il prezzo minimo “suggerito” è di €6.00. Impostandolo a €7.69 (prevendendo l’IVA al 4% in Italia per i libri) il prezzo raggiunge gli €8 con un “guadagno” per singola copia venduta di €1.01. Per il canale francese, avendo l’IVA sui libri al 6%, il prezzo sarà di €8.11 ma il “guadagno” sarà sempre lo stesso.

 

Come se tutto ciò non bastasse. L’Italia non ha (ancora) una convenzione con Amazon CreateSpace, che permetterebbe a chi pubblica di ricevere i guadagni al momento stesso della vendita sul proprio conto corrente. Per noi italiani vige una regola molto severa: il raggiungimento per ciascun canale (USA, UK, UE) della soglia di royalties (guadagni) di 100 ($, £, €). Se non si raggiunge la soglia in ciascun canale, non è possibile ricevere i guadagni. Attenzione: guadagni, non entrate. L’agognato traguardo, con le cifre dei guadagni indicate in precedenza, risulta alquanto ostico da raggiungere.

Tutta la redazione di Rapsodia acquista come un normale cliente la propria copia di ogni singolo numero. È vero, Amazon consente a chi pubblica di acquistare tramite un canale preferenziale a prezzi “vantaggiosi”, ma in ogni caso i costi dell’acquisto del “pacco” dagli Stati Uniti sono esorbitanti e il margine di guadagno di poco favorevole, senza contare lo sdoganamento di circa 20€ a pacco. Ci riserviamo quindi di procedere ad acquistare le copie in questo canale “preferenziale” per grandi eventi (anche se i costi di spedizione sono costosissimi oppure economici a patto di attendere tempi biblici per la consegna).

Non siamo noi i cattivi a non offrire, pur volendo, copie omaggio a redattori, collaboratori esterni, artisti o amici e parenti. È che ci è impossibile farlo. Ripeto, noi stessi ci serviamo dei canali normali per acquistare la nostra copia personale al prezzo esposto al pubblico.

Per questo motivo abbiamo deciso di aprire il nuovo sito (rapso.org) a contenuti gratuiti e a riservare agli iscritti alla newsletter il privilegio di ricevere ad ogni uscita una copia digitale omaggio di Rapsodia!

Detto ciò: aiutateci a tenere in vita il nostro piccolo-grande progetto.

Domani, grazie al vostro prezioso supporto, saremo in grado di garantire una tiratura soddisfacente in tipografia in modo tale da abbattere i costi…quindi i prezzi…e avere anche copie omaggio per chi in prima persona si impegna con le proprie risorse o con la propria arte o col proprio semplice sostegno morale a tenere in piedi questa realtà.

Grazie per l’attenzione, corro su amazon ad acquistare la mia copia di Rapso!

 

Claudio Landi

Direttore Creativo

Rapsodia – Independent Literary Review

Latest from Arte

RAPSOBDAY

Rapso Birthday!

In occasione del terzo compleanno di Rapsodia stiamo raccogliendo versi e immagini
Vai sopra