Category archive

Poesia

Potessi battere col ramo i due serpenti

Potessi battere col ramo i due serpenti
forse scatenerei il danno: forse Leggi tutto

Pioggia

Sul mondo la pioggia cade,

sulla polpa viva dei corpi

e sulle carcasse dei morti, Leggi tutto

SCENARIO 001 / STUPIDAMUTAFORMA

Quanto segue è il primo di una serie di esperimenti verbo-percettivi chiamati SCENARI, sviluppati a partire dalla primitiva interpretazione verbale di componimenti musicali senza l’intermediazione del pensiero razionale. Leggi tutto

Sarebbe oltremodo osceno

 

Sarebbe oltremodo osceno
se tu ora bussassi alla mia porta
e dicessi: – spogliami, sono un cane
abbandonato dai rifiuti – se mi dicessi
ancora – cara, spalancami le ossa
di cerva e scarpina piano il Monviso Leggi tutto

Barbarici! I merletti santi

Barbarici! I merletti santi
(capitolati ai piedi dei letti
brulicanti di lenzuola gialline)
alla vista di ciò che si vede
non rimane che un piede e mi
basta mi basta – stendardi
siano fatti e malanni augurati
coi botti dei dardi lanciati
alle tre del mattino sul cuscino
del tuo viso piccino. Leggi tutto

Il difetto

Mi piace
la macchia di umido
sul soffitto del bagno
è un mandorlo in fiore Leggi tutto

Fra voce e parole – Intervista al poeta Claudio Pozzani

Poeta dalle mille risorse, performer, romanziere e direttore artistico, Claudio Pozzani è nato a Genova nel 1961, dove vive tuttora. La sue opere, in prosa e in poesia, hanno riscosso successo in Italia e all’estero, anche grazie alle sue particolari performance poetiche. Questa è l’intervista che mi ha rilasciato il 24 maggio 2018 a Montreal. Leggi tutto

Il fiume

Ero il luogo

l’alveo largo e complice

dove avresti dichiarato la resa al sonno. Leggi tutto

Pre-order Rapso 19, The Aesthetics of the Error

 Con estetica dell’errore s’intende dar rilievo a tutte quelle manifestazioni di esaltazione del difetto che si ritrovano all’interno della scrittura (dalle anomalie e discrepanze linguistiche alle alterazioni di significato) e delle arti visive (analizzando la presenza del glitch nell’arte digitale) attraverso l’intervento della manipolazione elettronica, del pixel decomposing e, più in generale, della corruzione di dati informatici quanto linguistici. Un elogio dell’irregolarità tramite tutte le interferenze che l’hanno generata.

Leggi tutto

Vai sopra