• Instagram
  • Vimeo
  • Facebook
  • Pinterest
  • Instagram
  • Vimeo
  • Facebook
  • Pinterest

Habitans, dal latino habito, è colui che abita: colui che con la sua presenza fragile esplora, si muove in uno spazio da abitare. Habitans è un’installazione performativa-concettuale, un’indagine sulla spazialità e relazionalità in chiave performativa, con il fine di indagare i valori primordiali della condivisione impulsiva: l’incontro come opportunità di conoscenza, adattamento reciproco, che inevitabilmente tramuta in coesione. Utilizzando diverse forme d'arte, la performance artistica può fungere da catalizzatore aumentando la consapevolezza delle sfide più vulnerabili della nostra società legandosi empaticamente con il pubblico.

La sacralità rituale dell’abitare è nella tensione continua nel far confluire input sempre diversi in un’energia ritmica centripeta che “muove” i performer e lo spettatore nel cuore dello spettacolo, per poi dissolversi uniforme nell’ambiente e nel paesaggio spaziale. In Habitans emerge la volontà di scavare nel profondo delle relazioni umane prive di sovrastrutture culturali come parola, autorità e dottrine. Qui la forza invisibile è la relazione anarchica suono-spazio-corpo.

Habitans

nel tuo inbox,

ogni mese

support artists at risk

© 2014-2022

  • Instagram
  • Vimeo
  • Facebook
  • Pinterest