Adonis. Student Union, Goldsmiths. January 2015

Queer

I had no choice—

                        Zinnias popped

Out of my mouth

Pricked up my ears,

Climbing through

                        The underworld,

Gashing heady,

                        Heady like stones

Into hallelujahs.

                        I passed my fingertips

Over the marbling,

                        Into the sickle

Doubling over

                        Another self, like

A truth in the moss—

                        A dual universe:

Everything & No thing—

                        When I said,

“Twine”

                        He left me alone.

 

Shane Michael Manieri


Non avevo scelta—

scoppiettarono zinnie

fuori dalla mia bocca

mi fecero drizzare le orecchie,

risalendo attraverso

gli inferi,

un eccitante squarcio,

eccitante come pietre

che cambiano in alleluia.

Passai la punta delle mie dita

sopra il marmo,

fin sulla falce

piegandomi in due

un altro sé, come

una verità nel muschio—

un universo doppio:

tutto & nessuna cosa—

quando dissi,

“prendimi”

lui mi lasciò  solo.

 

Traduzione di Annalisa Ambrosio

 

image credit ©Beatrice Lily Lorigan

Latest from Letteratura

18 Timwnas

Ho avuto in sorte

Ho avuto in sorte un corpo eretto e queste mani, queste gambe,
52 Olivia Descampe, Hidden Bloom

Cheiloschisis y Carducci

Saturn è Saturno, anche in spagnolo lo è. Illuminata dalla semplicità dell’associazione
Vai sopra