sofia-brunetta

SOFIA BRUNETTA – FORMER

“Former”, il disco d’esordio di Sofia Brunetta, pubblicato il 9 giugno da Piccola Bottega Popolare, è un’opera suggestiva, multiforme, frutto di un’intensa ricerca musicale.
L’artista salentina, che negli ultimi due anni ha vissuto per lunghi periodi in Canada (Toronto e Montreal), offre la sua voce poliedrica ed eclettica a dieci brani dal gusto moderno e dallo stile originale e inedito.
Sofia riesce a riassumere a meraviglia le influenze assorbite oltreoceano, nel cuore pulsante del rock indipendente internazionale; “Former” è un’esplosione di suoni, un mix elegante, particolare e ben strutturato, di timbriche diverse, di strumentazione acustica ed elettrica, di sintetizzatori e campionatori.

“Low”, la traccia che apre il disco, un giocoso divertissement su cosa si desidera quando ci si ritrova a -25°, è un brano di grande impatto, cantato con una voce graffiante, effettata, che rimanda alle atmosfere cosmic country dei 7Horse, ma anche, soprattutto nel ritornello, agli anni ‘60 di Nancy Sinatra e Shirley Bassey.
“Former”, però, è anche blues (“Saturday”), “Former” parla di riscatto sociale e di scelte di vita (“Crossroad”, “Leaves and Flowers”), “Former” è una poesia orfica, commovente, universale costruita su meravigliosi suoni digitali (“Take Me Somewhere”), “Former” è la magnifica chitarra e i suoni ambient di “Black Little Star”, il brano di chiusura.

“Former” gioca con l’amore, gli addii, i nuovi incontri; le scelte artistiche di Sofia Brunetta, in collaborazione con il dj/produttore Giovanni Ottini (in arte Sonda), incastrano alla perfezione la lirica e la appassionata sensibilità delle parole di un’artista profonda con la assoluta modernità degli arrangiamenti.

Difficile dire con certezza se stiamo parlando di un disco pop o “indie”, rock, blues, jazz o soul.

“Former” è tutto questo; è un lavoro che certamente onora la musica perché fa attivamente ricerca: riscopre, reinterpreta, rielabora, propone con intelligenza e grande gusto, sfidando la mediocrità e l’appiattimento della grande industria discografica e radiofonica.

 

di Andrea Capuano

in collaborazione con Promorama

www.promorama.it

Latest from Musica e Spettacolo

Vai sopra